almancacco 2020 quadrato

Promozione - Montespertoli: si chiude, dopo 6 anni, l’era Duradoni

Luca Marchetti e Mattia Duradoni, mente e bracco del Montespertoli per 6 anni Luca Marchetti e Mattia Duradoni, mente e bracco del Montespertoli per 6 anni

Mattia Duradoni non è più il direttore sportivo del Montespertoli: la comunicazione è arrivata ufficialmente oggi quando la società e il dirigente si sono lasciati con reciprochi scambi di complimenti e di affetto sulla pagina Facebook della società gialloverde. Ecco di seguito il post del presidente della società Luca Marchetti che saluta Mattia Duradoni e la bella risposta del d.s. (già pronto, pare, per una nuova avventura):

“Cosa è il calcio? Il calcio oltre a essere lo sport più bello del mondo è aggregazione, rapporti umani, rispetto, amicizia.... ecco l’amicizia... oggi oltre a un Direttore Sportivo di eccellente qualità si allontana dalla nostra Società un amico, Mattia Duradoni, che per ragioni di lavoro si dimette dal suo incarico. Rimarrà sempre nei nostri cuori giallo verdi, rimarrà sempre un nostro amico, una persona che ha vissuto con noi sei fantastici anni regalandoci la sua presenza. Un augurio di buon futuro a Mattia da parte di tutta la Società e specialmente da parte mia.
Buona fortuna Amico. Luca Marchetti”
“ARRIVEDERCI A.S.D. MONTESPERTOLI
Ho vissuto con la ASD Montespertoli sei stagioni da protagonisti e di grande successo. Ho preso in mano la Prima Squadra dal fondo della classifica in Seconda Categoria, abbiamo vinto il Campionato l'anno successivo, siamo arrivati in Prima Categoria. Il quarto anno sesti in Promozione, il quinto, poi, interrotto a cinque partite dalla fine e a soli 4 punti dalla vetta e l'ultimo 2021 mai partito con solo due partite giocate, ma con la consapevolezza di raggiungere l'obiettivo. Non penso solo ai successi della Prima Squadra, mi viene in mente la vittoria dei Giovanissimi B, gli Juniores che conquistano i Campionati Regionali ed infine i Giovanissimi A, che anche loro salgono lo scalino del Campionato Regionale. Questo è il mio palmares a Montespertoli, ma la vittoria più grande me l'avete donata voi, la Società, i volontari, il Paese, la vostra Comunità, facendomi sentire uno di voi, una sensazione che porterò sempre dentro il cuore: essere un montespertolese. Ringrazio sinceramente tutti i Mister, i calciatori, la Segreteria, tutto il Consiglio Direttivo che mi hanno aiutato a raggiungere gli obiettivi. E per ultimo, ma non meno importante, grazie Luca. Perché chiamarti Presidente è troppo riduttivo.
Mattia Duradoni Direttore Sportivo ASD Montespertoli”

Inoltre oggi il Montespertoli ha poi diffuso questo comunicato stampa:

La voce muta del mondo dello Sport
Seguendo l'iniziativa di alcune Associazioni Sportive situate in tutto il territorio italiano anche ASD Montespertoli partecipa all'iniziativa promossa con lo slogan #LoSportMeritaRispetto. Si tratta in pratica di un grido di dolore lanciato da alcune associazioni che fanno parte del mondo dello sport. Ad un anno esatto dal lockdown in Italia, palestre, piscine, scuole di danza e centri sportivi sono ancora chiusi, la situazione non è mai cambiata, anzi è ulteriormente peggiorata e sembra che l'intero settore sportivo sia stato dimenticato da tutti, in particolare il settore giovanile scolatico S.G.S e le scuole calcio. I risvolti negativi legati alla pandemia Covid-19sono molteplici e interessano varie sfere della vita sociale. La mancanza delle attività sportive di gruppo hanno ripercussioni psicomotorie e di socializzazione. Situazione resa ancora più difficile perché quasi tutto il Paese è in zona rossa e le attività sono ridotte al minimo per milioni di individui.
I maggiori danni li subiscono proprio le fasce più giovani della popolazione. L’attività sportiva ha anche una funzione intrinseca di socializzazione che scatta automaticamente proprio perché si fa parte di una squadra, di un progetto, c’è un interscambio informativo, il dialogo, l’amicizia, il lavoro di gruppo, la guida di un istruttore, di un tecnico. Sono tanti gli aspetti in gioco e per giovani in formazione anche dal punto di vista caratteriale questo stop prolungato comporta problemi che poi si evidenzieranno nel tempo. Una forma di aggregazione, seppure limitata, ma che contrasta e combatte la solitudine che i nostri ragazzi stanno già vivendo dal punto di vista scolastico on line è fondamentale, quindi lo sport è la soluzione al problema e non il problema. Chiediamo quindi a tutte le Associazioni sportive e non solo calcistiche,di condividere ed iniziare questa manifestazione pacifica con lo scopo di far arrivare il nostro messaggio alle Federazioni competenti e nel nostro specifico caso alla Federazione Gioco Calcio, al Governo e alle Istituzioni. Chiediamo la ripresa immediata delle attività nelle strutture sportive con un piano di ripartenza sostenibile, fatto di incentivi, detrazioni e importanti misure di sostegno, di consentire l’attività motoria all’aperto in forma individuale nei circoli sportivi anche in zona rossa. Che lo Stato promuova l'attività fisica come aspetto fondamentale non solo da un punto di vista fisico, ma anche e soprattutto per un benessere psicologico e che ponga in atto una campagna di fiducia verso le strutture sportive. Tutto questo è fondamentale perché è forte il rischio che tanti giovani possano allontanarsi dallo sport, come quello che molte strutture non riescano a riaprire le serrande.
ASD Montespertoli Il Presidente Luca Marchetti


Scarica ora la nuova App dell'Almanacco del Calcio Toscano

Ordina qui il nuovo Almanacco del Calcio Toscano 2020