almancacco 2020 quadrato

Ripartenza Eccellenza - Mangini (C.R.T.): “In bocca al lupo a tutti!”

Paolo Mangini, presidente del C.R.T. Paolo Mangini, presidente del C.R.T.

Il calcio regionale riparte! Finalmente domenica torna in campo la Categoria Regina, l’Eccellenza, ed è quindi doveroso affidarsi al presidente del C.R.T. Paolo Mangini per un saluto alle 19 protagoniste della ripresa.
“Devo dire - spiega il dirigente fiorentino ad almanaccocalciotoscano.it - che il primo sentimento che provo di fronte a questa ripresa è soddisfazione. Le società, pur tra mille difficoltà, si sono adoperati per far ripartire il nostro calcio e non era assolutamente una cosa scontata, perché gli ostacoli erano e sono tanti: dai tamponi, agli aspetti organizzativi ad altri aspetti. Non posso che essere contento quindi che molte società in Toscana abbiano scelto di presentarsi al via del campionato. A loro, anche se non ce ne sarà bisogno forse, faccio anche un appello alla massima responsabilità, perché è sì fondamentale ricominciare, ma sarebbe ancor più fondamentale non fermarsi di nuovo. I comportamenti singoli sono decisivi per limitare al massimo i rischi. Mi piace però sottolineare che come è stata legittima la volontà di ripartire da parte delle 19 società, così è stata altrettanto legittima la scelta di non presentarsi alle altre società di Eccellenza toscana. Ognuno conosce bene il proprio ambiente e ha preso la decisione giusta di conseguenza. Spero però che la ripresa dell’attività possa poi prolungarsi nei prossimi mesi anche ad altri comparti del nostro settore e mi riferisco soprattutto al settore giovanile con aperture progressive. La ripartenza dell’Eccellenza è comunque un importante segnale di ripartenza, sperando poi che a settembre tutto si possa avvicinare alla normalità delle cose. Ripeto quindi il mio più grande e sincero “in bocca al lupo” a tutti, rinnovando l’appello alla responsabilità ma so che ce la metteranno tutta perché è stata tale e tanto forte la volontà di ripartire che c’è la voglia di andare avanti e non di rifermarsi di nuovo. Oltretutto sarà un campionato splendido e con tutte partite tirate perché le squadre si sono date da fare per affrontare questi due mesi al meglio delle proprie possibilità”.
Questione pubblico, presidente: ci sono speranze per il finale di questa stagione?
“Mi dispiace davvero che non possano esserci gli spettatori perché con la crisi d’astinenza che tutti abbiamo avremmo avuto dei bei colpo d’occhio sugli spalti. Mi auguro con tutto il cuore che però per la parte finale del campionato ci possa essere una riapertura, anche parziale e contingentata: sarebbe un successo straordinario!”.
Torniamo invece al settore giovanile: c’è la speranza di organizzare qualche partita o torneo a giugno?
“L’ho chiesto espressamente a Gravina un mese fa a Coverciano. E anche la riunione del Consiglio Direttivo di oggi va in questa direzione (clicca qui). Al presidente federale chiesi che si adoperasse, per quanto di sua competenza, affinché perlomeno a maggio si possa autorizzare gli allenamenti collettivi nei settore giovanili e poi con il passare delle settimane autorizzare via via anche altro. Magari debordando il 30 giugno sarebbe davvero bello che si potessero organizzare mini-tornei o comunque attività sociali all’interno degli impianti sportivi”.
E allora, bentornato calcio giocato!

Scarica ora la nuova App dell'Almanacco del Calcio Toscano

Ordina qui il nuovo Almanacco del Calcio Toscano 2020

Ultima modifica il Venerdì, 16 Aprile 2021 18:32