almancacco 2020 quadrato

Serie D - Le cronache dei big-match del Girone E

Il Follonica Gavorrano festeggia Il Follonica Gavorrano festeggia

Il Follonica Gavorrano fa la voce grossa: parte forte la squadra di Favarin che liquida il quotato Scandicci con un netto 3-0, ma piace anche il S.Donato Tavarnelle che batte un temibile Lornano Badesse, ridotto ben presto in 10, mente la Sinalunghese viene sconfitto in casa dal Flaminia. Ecco le cronache dei match:

Follonica Gavorrano-Scandicci 3-0
FOLLONICA GAVORRANO: Trombini, Bruni, Carcani P., Apolloni (70' Lo Sicco), Grifoni, Berardi, Mencagli, Lombardi (83' Rosini), Monni (70' Guazzini), Corioni, Ampollini. A disp.: Ombra, Farini, Usei, Cordovani, Passaro, Curcio. All.: Favarin Giancarlo
SCANDICCI: Timperanza, Zaccagnini, Liberati, Mazzolli, Tognarelli, Diana, Meucci (60' Sinisgallo), Borgarello, Saccardi (60' Kernezo), Ferretti, Rozzi (91' Mugelli). A disp.: Bruni, Francalanci, Frascadore, Grieco, Di Benedetto, Mugelli, Bourezza. All.: Davitti Claudio
ARBITRO: Grassi Stefano di Forli
RETI: 10° Monni, 20° Monni, 92° Lo Sicco
Vince, ma soprattutto convince, il Follonica Gavorrano, all’esordio che segna il ritorno del maestro Favarin sulla panchina biancorossoblu. E il suo marchio di fabbrica si vede già dai primi minuti di gara, quando in un Malservisi-Matteini deserto a causa delle limitazioni imposte dal Covid-19, i minerari impongono un ritmo forsennato, chiudendo l’incontro nei primi diciannove minuti, con la doppietta di bomber Monni. Al 45 Mencagli, dopo una bellissima azione personale, viene strattona nato platealmente in area di rigore, ma per il sig. Grassi di Rimini è tutto regolare. Seconda frazione con ritmi più lenti, con un super Timperanza che impedisce la tripletta personale a Monni. Il rientrante Lo Sicco, con una rasoiata da fuori, chiude l’incontro sul 3-0. Al termine della gara la società comunica di aver acquisito le prestazioni del calciatore Alessio Zini, difensore, classe 1998, proveniente dal Montevarchi, che da diversi giorni era già in gruppo agli ordini di mister Favarin

San Donato Tavarnelle-Lornano Badesse 1-0
SAN DONATO TAVARNELLE: Signorini, Ciurli, Alessio, Regoli P., Piseschi (73’ Calonaci), Frosali (73’ Brenna), Regoli V., Caciagli, Pino (81’ Noccioli), Di Santo (88’ Valesiani), Tartaglione (73’ Viligiardi). A disp.: Milanesi, Baggiani, Monticelli, Poli. All.: Indiani
LORNANO BADESSE: Conti, Cecconi (81’ Manganelli), Bonechi, Ghinassi, Ammannati, Guidelli, Di Blasio (81’ Chiti), Favilli (88’ Ussia), Motti, Riccobono (62’ Sorrentino), Corsi (68’ Frosinini). A disp.: Lombardini, Broccoli, Discepolo, Gargano. All.: Guarducci  
ARBITRO: Pasaculli di Como, coad. da Granata di Parma e Mezzalira di Varese)
RETI: 77’ Di Santo
NOTE: Ammoniti Motti, Ammannati, Di Santo Frosali, Regoli P. Espulso al 26’ Motti per doppia ammonizione. Al 57’ e 58’ Conti para due rigori. Angoli 6-1. Recupero 2’+4’.
Esordio amaro per il Lornano Badesse che nella sua prima esperienza in Serie D torna a mani vuote dalla trasferta di Tavarnelle dopo una gara rocambolesca e giocata per oltre un ora in inferiorità numerica. Partita all’insegna del grande con entrambe le squadre guardinghe e dove i biancocelesti recriminano per un netto fallo su Motti in area piccola dopo 5 minuti e dove il Direttore di Gara sorvola clamorosamente. Non ha invece indugi ad ammonire lo stesso Motti quando, nell’arco di pochi minuti, commette due infrazioni lungo la linea mediana ed al 26’ il Lornano Badesse rimane in inferiorità numerica. L’episodio sarà decisivo perché da quel momento i ragazzi di Guarducci sono costretti a giocare sulla difensiva anche se il San Donato Tavarnelle ha qualche occasione ma sia Di Santo che Tartaglione non riescono ad inquadrare lo specchio della porta. Nella ripresa i locali continuano incessantemente a premere i biancocelesti nella propria metà campo ma non riescono mai a portare serie insidie alla porta di Conti. Ci pensa allora ancora una volta il fischietto di Como a rendere frizzante la serata: prima sanziona solamente con un giallo il fallo di Frosali su Corsi lanciato a rete e poi assegnando, nel volgere di soli sessanta secondi, due rigori alla squadra di casa che prima Di Santo e poi Regoli V. si fanno respingere in angolo da due interventi prodigiosi di Conti. Quando le cose sembravano volgere per il meglio arriva la doccia fredda per il Lornano Badesse: è il minuto 77 quando su un cross dalla destra di Regoli V. è Di Santo che calcia di prima intenzione, trovando lo spiraglio giusto per portare in vantaggio i suoi. Il Lornano Badesse cerca di rimettersi in carreggiata, e nei minuti finali sposta il baricentro più avanti riuscendo a portare qualche insidia al reparto arretrato dei locali che si salvano, pur con qualche affanno, in almeno due occasioni. Partita gradevole e ben interpretata da tutti i protagonisti con la squadra di casa che ha faticato più del previsto a sfruttare il vantaggio numerico contro un Lornano Badesse che, pur essendo la matricola del campionato, ha lottato con tutte le forze per portare a casa almeno un punto.
B&B

Sinalunghese-Flaminia 2-3
SINALUNGHESE: Marini, Menchetti, Fanetti, Meoni, Tenti, Minocci, Romanini (70’ Trombesi), Cerofolini, Redi, Bucaletti (65’ Doka Bjorn), Doka Brent (70’ Vanni). A disp.: Garbinesi, Pinsuti, Vivai, Papa, Ajdini, Casagini. All.: Marmorini
FLAMINIA: Grussu, Battistelli, Modesti, Gasperini, Scardala, Guadalupi, Pagliaroli (60’ Ferrara), Lazzarini, Sciamanna (80’ Covarelli), Traditi, Sirbu. A disp.: Rizzo, Fapperdue, Malerba, Barduani, Ortenzi, Fe, Tocci. All.: Punzi
ARBITRO: Di Cicco Simone di Lanciano.
RETI: 10’ Doka Brent, 30’ Sciamanna, 50’ Sirbu, 75’ Ferrati, 85’ Fanetti
Parte molto bene la Sinalunghese che nella prima mezz'ora mette sotto di brutto il Flaminia e passa in vantaggio al 10’ con un bel gol di Brent Doka che capitalizza un bel passaggio di Cerofolini. Al 28’ la svolta della partita, Doka con un colpo di tacco libera Bucaletti che viene atterrato in area, il rigore è netto ma dal dischetto Redi calcia male e la palla vola alta graziando il Flaminia. La Sinalunghese accusa il colpo psicologico, il Flaminia approfitta dello sbandamento e raggiunge il pareggio con Sciamanna. Nel secondo tempo dono agli ospiti che realizzano il 2-1 sfruttando un contropiede perfetto che sorprende la Sinalunghese scoperta. Al 65’ terzo gol del Flaminia. Marmorini non vuole perdere e mette in campo Vanni, appena giunto ieri in rossoblù, Papa, Trombesi e Bjorn Doka. Prima Bjorn Doka impegna il portiere ospite con un bel tiro, poi Fanetti realizza di testa il gol del 2-3. Ormai però è tardi e la sconfitta si materializza.

Ordina qui il nuovo Almanacco del Calcio Toscano 2020