Almanacco del Calcio Toscano 2019

Serie D - Ponsacco-Real Forte Querceta 4-1

Entra Zorica e l’Fc Ponsacco 1920 ricomincia a volare. Ci pensa l’attaccante arrivato da Belgrado a spaccare una partita bloccata sull’1-1 con i padroni di casa che non riuscivano a scardinare il fortino del Real Forte Querceta, complice anche un paio d’interventi prodigiosi di Puccini. E’ il 22’ della ripresa, infatti, quando il serbo, entrato da una manciata di secondi al posto di Mariani, tocca il suo primo pallone andandosene sulla fascia sinistra e pennellando per Brega, la girata del bomber è immediata, la risposta di Puccini altrettanto ma sul pallone irrompe Negri che insacca a porta vuota e festeggia nel migliore dei modi la prima da titolare dal suo ritorno in rossoblù. E’ il gol che rompe definitivamente l’inerzia della partita. Perché dopo l’Fc Ponsacco 1920 dilaga e conquista tre punti importantissimi che gli consentono di restare al terzo posto a tre lunghezze dalla vetta. Fa freddo al Comunale di Ponsacco e ad un  certo punto comincia pure a piovere. Ma in campo le emozioni non mancano. Basta un minuto, infatti, ai rossoblù, scesi in campo privi dello squalificato Doveri  e con il nuovo acquisto Negri dietro le punte Brega e Semprini, per passare in vantaggio: Caciagli pennella su punizione sulla test di Colombini che incorna sotto la traversa. Meglio non potrebbe cominciare per la “banda Maneschi” che per mezzora tiene saldamente in mano il pallino del gioco e al 25’ sfiora pure il raddoppio con un contropiede avviato da Lici e proseguito da Semprini con un cross basso su cui Brega arriva in ritardo di un niente. La prima volta, però, che il Real Forte si affaccia dalle parti di Bulgarelli, trova il gol del pari: al 29’, infatti, sulla destra della difesa dell’Fc Ponsacco 1920 si apre una falla, Amico ci s’infila  e serve Falchini che tocca quel tanto che basta per mettere fuori causa Bulgarelli. La reazione dei padroni di casa e immediata: è il 32’ quando Castorani se ne va sulla sinistra e crossa per Brega appostato sul secondo palo, ma il traversone è leggermente lungo. All’8’ della ripresa, invece, l’assist è giusto: Semprini pennella per Brega che mira l’angolino di testa ma il colpo di reni di Puccini è quasi  miracoloso e in controtempo riesce a smanacciare al lato. L’Fc Ponsacco 1920 preme ma rischia grosso in contropiede: al 17’, infatti, Vignali si presenta a tu per tu con Bulgarelli dopo una cavalcata di cinquanta metri e spara in diagonale ma il portiere rossoblù si supera e respinge con i piedi. Tre minuti dopo, però, i brividi corrono sulla schiena del Real Forte quando Castorani  incorna su una punizione di Caciagli e la palla lambisce il palo. Il gol è nell’aria e arriva al 21’ grazie a Zorica che, entrato una manciata di secondi  prima, se ne va sulla sinistra e pennella per Brega, girata  immediata e altro miracolo di Puccini che, però, non può nulla sul tap in di Negri. L’attaccante serbo cala anche il tris al 31’: stavolta fa tutto Brega che dalla sinistra semina un paio di avversari  e mette al centro per Semprini, Puccini si supera nuovamente e respinge ma la palla schizza sui piedi di Zorica che insacca da distanza ravvicinata. Il resto lo fanno Bulgarelli e bomber Brega: il portiere blinda il risultato dicendo no al 39’ ad una botta da distanza ravvicinata di Amico. Il cannoniere, invece, fa la cosa più bella della partita piazzandola nel sette, al 41’, dal vertice sinistro dell’area di rigore. Standing ovation e titoli di coda che possono cominciare a scorrere. Nel finale, però, c’è gloria anche per il nuovo acquisto Caruso, in campo una manciata di minuti al posto di Tazzer: primo gettone con l’Fc Ponsacco 1920.
 
IL TABELLINO: 4-1
PONSACCO: Bulgarelli; Tazzer (dal 44’st Caruso), Colombini, Mazzanti, Lici; Mariani (dal 22’st Zorica), Caciagli, Castorani (dal 47’st Calabrese); Negri; Brega (dal 44’st Benericetti), Semprini (dal 40’st Gremigni). A disposizione: Bartolozzi, Menichetti, La Prova, Albanese. All. Maneschi
REAL FORTE QUERCETA: Puccini;  Bertoni; Visibelli, Anichini, Dinelli; Di Leo (dal 10’st Vignali), Biagini, Amico; Gianotti (dal 31’st Fascioli); Falchini, Canalini. A disposizione: Agostini, Pesci, Fascioli, Maffini, Guidi, Credendino, Materazzi, Vignali, Pugliese. All. Brachi.
ARBITRO: Sanzo di Agrigento
RETI: 1’ Colombini; 29’ Falchini; 67' Negri, 76' Zorica, 86' Brega.
NOTE: Angoli 4-2. Recupero 1’+4’. Ammoniti Biagini, Canalini, Castorani, Gianotti, Caciagli.