almancacco 2020 quadrato

Eccellenza - Il Terranuova Traiana pronto al debutto casalingo

Il Terranuova Traiana farà il suo debutto stagionale in campionato domenica al Mario Matteini, capienza ridotta al 15% nel rispetto del Dpcm, dove riceverà la visita del Firenze Ovest. Biancorossi intenzionati a bissare l’ottima vittoria dell’esordio maturata sull’ostico campo di Anghiari contro la Baldaccio Bruni grazie ad un gol per tempo messi a segno da Betti e Massai.

In riva al Ciuffenna sbarcherà la neo promossa Firenze Ovest che ha chiuso lo scorso campionato al primo posto, assieme alla Chiantigiana, con 50 punti in 25 giornate, frutto di 15 vittorie, 5 pareggi e altrettante sconfitte, 35 gol fatti e 20 subiti.

Rossoblù reduci dalla sconfitta interna contro la Valdarno Fc per 4-2, nonostante i gol di Marrani e Pecchioli. Sconfitta che è costata la panchina a mister Riccardo Secci, esonerato mercoledì mattina, malgrado il superamento del primo turno di Coppa Italia grazie alla vittoria 1-0 a Lastra a Signa e all’1-1 in casa con il Signa. Il sollevamento dall’incaricato di Secci ha portato alle dimissioni irrevocabili del direttore generale Maurizio Tanfani, mentre ad inizio settembre si era dimesso il diesse Emanuele Viviano.

Il club di Brozzi, Peretola e Le Piagge ha affidato la guida tecnica a Rosario Carubia, lo scorso anno con il Belmonte in Prima categoria, con trascorsi nelle giovanili della Sestese con la quale nel 2011 portò gli Allievi classe 1994 alla conquista del titolo nazionale Allievi Dilettanti e Puro Settore, superando al comunale di Asciano per 4-3 dopo i calci di rigore la Fincantieri Palermo. 

Al Matteini il direttore di gara sarà Leonardo Labruna di Pontedera, che verrà coadiuvato dagli assistenti di linea Emanuele Petrakis di Siena e Gabriele Lombardi di Pontedera. Per Labruna, classe 1994, arbitro dal dicembre 2011, debutto a livello regionale due anni dopo, in Prima categoria nel novembre 2014, poi ottobre 2015 prima il campionato Beretti e poi la Promozione , quindi esordio in Eccellenza il 2 aprile 2017, nella passata stagione due precedenti con i biancorossi. Alla settima a Signa, 2-1 per i gialloblù e nella prima di ritorno al Matteini, vittoria 3-2 con il Porta Romana.

Valdarnesi e fiorentini si ritrovano a distanza di due stagioni. L’ultimo precedente risale infatti alla stagione 2018-2019: quella che porterà in casa biancorossa la prima storica vittoria del campionato di Promozione. All’andata a Firenze vittoria Ovest grazie al gol di Milanesi alla mezz’ora della ripresa. Al ritorno al Matteini, il 20 gennaio 2019, vittoria terranuovese sempre 1-0 con di Leonardo Francini in avvio di secondo tempo. Terranuova Traiana-Firenze Ovest fu anche, ironia della sorte, la prima gara giocata ad inizio 2018: si imposero i fiorentini 2-1 grazie ad un autogol in avvio di Carnicci, il raddoppio di Manzani a metà ripresa e la rete di Gualdani nel finale. Partita maledettamente condizionata dall’autogol subito in avvio, ma soprattutto da due gol annullati e un rigore negato. Nel retour-match netto 3-0 per il Firenze Ovest all’ultima di campionato che passò grazie a tre gol in 5 minuti a cavallo della mezz’ora del secondo tempo di Thiam, Fusco e Fathou. Vittoria che non servì ai fiorentini per andare ai playoff in virtù dello scontro diretto negativo contro il Pontassieve, sconfitta che condannò i valdarnesi ai play out da peggio classificata, poi fortunatamente vinti in trasferta con il Palazzolo. In precedenza, sempre a livello di Promozione, due vittorie a testa. Stagione 2010-2011. Ovest che si impone 3-1 in Valdarno, l’allora Terranuovese che espugna 3-2 il Paoli; per i biancorossi sarà una vittoria di Pirro, l’ultima delle 4 ottenute in quel disastrato torneo chiuso all’ultimo posto con 20 punti e la retrocessione in Prima categoria. Stagione 2009-2010. Anche in questo campionato una vittoria per parte, questa volta in casa. Terranuovese vittoriosa 3-2, Ovest che restituì con gli interessi la pariglia al ritorno per 3-0.

Polisportiva Firenze Ovest che nasce nel 1972 dalla fusione tra Rapid Peretola, Brozzi Calligaris e Polisportiva Novoli, passando dal campo sportivo di Peretola a quello di Brozzi: l’attuale Giuseppe Paoli di via Lombardia. Il club di via della stazione delle Cascine ha militato per 10 stagioni in Eccellenza tra il 1991 e il 2002, subendo poi due retrocessioni di fila. Massimo campionato dilettantistico a livello regionale ritrovato nel 2015 per una sola stagione, chiusa ai play-out con il 2-2 dts sul campo della Sestese che costò la retrocessione per la peggiore posizione in classifica nella stagione regolare. Quindi da quest’anno per i rossoblù di nuovo Eccellenza.

Per il team di Becattini sarà una sfida assolutamente da non sottovalutare.