app almanacco

Eccellenza - Tau Altopascio: con il Castelnuovo un match decisivo

Il d.s. Maurizio Dal Porto Il d.s. Maurizio Dal Porto

Dopo la sconfitta, amarissima, contro il Castelfiorentino, l’Eccellenza amaranto guidata da mister Cristiani si prepara ad affrontare forse il più temuto dei nemici, il Castelnuovo Garfagnana. «Conosco bene Alfredo Cardella, l’allenatore del Castelnuovo – commenta Cristiani – è un amico, oltre ad essere un maestro per i mister di questa categoria. So che preparerà la squadra al massimo, giocheranno in casa e arriveranno carichi ed entusiasti del pareggio contro il Camaiore della scorsa settimana. Non ho problemi a dirlo: il Castelnuovo è una squadra ben assortita e ben allenata». Il Tau, però, non si spaventa e dopo una settimana dal sapore un po’ amaro, si prepara con concentrazione e voglia di riscatto: «La squadra c’è, le incertezze iniziali le stiamo superando e sta salendo la competitività, quella sana, tra i giocatori. I ragazzi hanno lavorato bene, sono sempre più affiatati e il gruppo è compatto, grazie anche al rientro di tutti gli infortunati, Mengali compreso». Il gioco, intanto, inizia a farsi duro ed è arrivato il momento di guardarsi un po’ intorno, come spiega Maurizio Dal Porto, direttore sportivo: «Le prossime due, tre partite, compresa quella contro il Castelnuovo saranno decisive. A seconda dei risultati che otterremo sapremo se dovremo guardare ai play off o ai play out. Inizia un periodo dove l’impegno, la tecnica e la tattica sono fondamentali».