Almanacco del Calcio Toscano 2019

Che intrigo fra Peccioli, Enrico Lenzi e Forte dei Marmi...

Enrico Lenzi: quale futuro per la Pecciolese? E quale per il suo presidente? Enrico Lenzi: quale futuro per la Pecciolese? E quale per il suo presidente?

È un vulcano in ebollizione Peccioli: e se molti qualche settimana fa si aspettavano che lo fosse per la gioia della storica promozione in Eccellenza, si deve invece ricredere. Il futuro della prima squadra della Pecciolese è appeso a un filo, "più di là, che di qua" per usare un luogo comune del volgo toscano. Ieri sera infatti il presidente nerazzurro Enrico Lenzi ha ufficializzato alla squadra e allo staff tecnico che possono ritenersi liberi da impegni e che possono andare dove desiderano.
"Ho liberato tutti - ci dice il vulcanico numero uno della Pecciolese 1936 - perché purtroppo a Peccioli non c'è la possibilità di fare calcio come speravo. Non voglio fare ulteriori polemiche (si riferisce alla diatriba con l'amministrazione comunale e con la società che gestisce il "Pagni", n.d.r.), lascio la società e il titolo in mano al paese: la società è solida e senza un euro di debito. Chi la vuole, si faccia avanti: è lì che aspetta solo chi la possa gestire".
Esclude la vendita del titolo e comunque, attraverso una fusione, il passaggio a una società limitrofa?
"Al momento, sì. Ma è chiaro che se nel giro di una decina di giorni, niente si muoverà allora mi guarderò attorno per vedere se qualche chilometro più in là ci sia qualcuno interessato".
E il futuro di Enrizo Lenzi? Si fa un gran parlare di un suo possibile ingresso nel Real Forte Querceta...
"Io amo il calcio e difficilmente riesco a starci lontano... ma al momento non ho parlato con nessuno né intavolato trattative di alcun genere. Forte dei Marmi? È una società dove ci sono amici e persone che stimo. Non lo posso escludere, ma credo che al momento sia presto per parlarne".
Le voci però sono insistenti e a Forte, indipendentemente dall'arrivo o meno di Lenzi, si vocifera anche di un ritorno come direttore sportivo di Raffaele Pinzani (che ha lasciato da un mesetto la Pistoiese), che pure è tentato da un offerta proveniente da una serie D veneta. Quello che pareva certo in Versilia era una diminuzione del budget da parte dei dirigenti storici, i fratelli Landi e Alessandro Mussi, tanto che è stato liberato ieri sera Marco Brachi: l'allenatore di Pontassieve è quindi libero. I rumors raccontano quindi di una trattativa però avanzata fra il Real Forte Querceta e Lenzi, tanto che già domani sera ci potrebbe essere un'accelerazione nella direzione della fumata bianca. Addirittura si fa già il nome del nuovo tecnico bianconerazzurro che risponde al nome di Nicola Mingazzini, ex giocatore 39enne che da un anno allena il settore giovanile.

CLICCA QUI PER ORDINARE L’ALMANACCO DEL CALCIO TOSCANO 2019

Ultima modifica il Venerdì, 07 Giugno 2019 16:16