Almanacco del Calcio Toscano 2019

Torneo delle Regioni 2019 - Due rappresentative già ai quarti

Giovanissimi e Femminile già ai quarti dopo la seconda giornata del Torneo delle Regioni di domenica 14 aprile; sempre in corsa, ma con l'obbligo di vincere la propria gara nella terza giornata di lunedì 15, Juniores e Allievi. Ecco il resoconto della seconda giornata.

JUNIORES
Una seconda giornata che ha confermato il grande equilibrio che regna nella categoria: dopo due giornate solo la Lombardia stacca il biglietto per i quarti di finale.
Girone A: I lombardi colgono il secondo successo consecutivo che significa passaggio ai quarti con un turno d’anticipo. Sugli scudi Stefano Banfi autore di una doppietta importante (tre centri in due partite). Bellacci ha fissato il risultato finale sul 3-1 ai danni del Friuli Venezia Giulia. Marche e Sicilia si divertono e emozionano il pubblico al termine di un match rocambolesco terminato sul 2-2. Un risultato però che serve poco ad entrambe le Rappresentative. La Sicilia scatta in avanti con il rigore trasformato da Ferotti, le Marche pareggiano e sorpassano gli avversari con Crescimbeni e Salvati. I siciliani riportano tutto in equilibrio con Khouaja a 10’ dal fischio finale.
Girone B: Un girone in cui tutte le selezioni sono ancora in gioco. Trento e Basilicata si annullano sullo 0-0, un risultato che piace solo ai secondi. Ne approfitta l’Umbria per cogliere un importante successo di misura sulla Toscana grazie al centro di Sylla al 41’pt.
Girone C: L’Abruzzo nei primi 25’ annichilisce il Veneto con una doppietta a firma Di Tecco e un centro di Cancelli portandosi in testa alla classifica a punteggio pieno. Un successo che non basta per festeggiare perché Sardegna e Liguria hanno pareggiato per 3-3 al termine di una gara rocambolesca. Le squadre si sono rincorse per tutto l’incontro, Sedda al 37’ porta in vantaggio i sardi, Vallerga al 41’ pareggia, Grisolla al 33’ st ribalta le sorti della gara, Saggia a 10’ dal termine rimette in carreggiata la regione dei quattro mori. Nel finale botta e risposta Vallerga-Kujabi che regala un punto ad entrambe le rappresentative.
Girone D: Sono due le Rappresentative che si giocheranno il passaggio del turno: dopo due partite Puglia e Calabria sono appaiate a punteggio pieno. La squadra di Tavarilli regola il Molise con un perentorio 4-0 grazie alle due doppiette di Barrasso e Ingredda, quest’ultimo già a quota quattro gol nelle prime due gare. Sorride anche la Calabria che supera il Bolzano con due reti nel primo tempo (Verduci e Pisani).
Girone E: Lazio a punteggio pieno dopo aver strappato un successo prezioso alla Campania. Decisivo il go di Gomez in apertura di ripresa. Il Piemonte VdA si fa riprendere dall’Emilia Romagna mancando così il secondo successo consecutivo. Galvagno al 18’st fa sorridere i primi, Assouan dopo sei minuti riconsegna una flebile speranza ai secondi.

ALLIEVI
Può ancora succedere di tutto nella categoria Allievi. Ad eccezione di Veneto e Liguria, entrambi a 6 punti nel girone C, già qualificate ai quarti (da definire solo l’ordine di arrivo con lo scontro diretto che andrà in scena domani a Montecompatri) negli altri raggruppamenti saranno le sfide della terza giornata a decretare l’accesso alla seconda fase del torneo.
Girone A - Sicilia e Marche sono alla guida del girone con 4 punti, per effetto del pareggio maturato al Comunale di Valmontone. Apre le marcature la Sicilia con Greco, al minuto 12. Le Marche di mister Galiz pareggiano il conto al 60’ con Lombardi. La Lombardia resta in scia, imponendosi per 2-0 sul Friuli Venezia Giulia. Seconda sconfitta di fila per i ragazzi di Moso cedono agli avversari nella ripresa. Al 45’ la Lombardia passa in vantaggio grazie al rigore realizzato da Calabrò. Appena tre minuti dopo arriva il sigillo di Guidi.
Nel girone B successo largo per Trento che batte 3-0 la Basilicata, ormai eliminata. Doppietta di Fiorini nel primo tempo e rete di Spiro al 74’: con questo risultato la selezione di Visintini è prima nel girone insieme all’Umbria, fermata sull’1-1 dalla Toscana. Al vantaggio di Gaddini, siglato al 49’, risponde al 66’ Marsili.
Nel girone C il Veneto si qualifica con una giornata di anticipo battendo 3-1 l’Abruzzo. Di Hika (doppietta per lui) e Baggio le reti che consegnano la vittoria ai ragazzi allenati da Zanotto. L’Abruzzo aveva provato a riaprire la partita al 55’ con il gol di D’Alesio per il momentaneo 2-1. Risultato che invece basta alla Liguria per superare la Sardegna. Il match si risolve tutto nella ripresa: doppio centro di Boiga al 60’ e 78’. Di Vatieri, al 5’ minuto di recupero, il gol dei sardi.
Nel girone D sono Bolzano e Molise a contendersi la prima piazza. Entrambi sono a quota 4 e domani si affronteranno nella sfida decisiva per il passaggio del turno. Gli altoatesini pareggiano 1-1 con la Calabria, in vantaggio dal 28’ con Magnavita e beffata in pieno recupero da Ghiotti. Botta e risposta tra Puglia e Molise, con quest’ultimo che acciuffa il pareggio al 70’ con Iannetta su calcio di rigore.
Nel girone E il Lazio guida la classifica a 4 punti, pur pareggiando 1-1 con la Campania. I ragazzi di Giannichedda conquistano un punto prezioso grazie alla rete di Mancini siglata a due minuti dal termine dell’incontro. La Campania, fino a quel punto, aveva accarezzato la vittoria con la rete firmata da D’Errico al 33’. L’Emilia Romagna resta in corsa grazie al successo di misura ottenuto nei confronti del Piemonte Valle D’Aosta, battuto di misura per 2-1.

GIOVANISSIMI
Girone A: La Lombardia ribalta il risultato con il Friuli VG e stacca il biglietto per i quarti con un turno di anticipo. I ragazzi di Cristiano Gazzola con sei punti possono essere superati dalla Sicilia ma comunque vada l’ultimo turno sono sicuri di passare come una delle migliori seconde grazie ai risultati maturati negli altri gironi. Non è stato facile con il Friuli VG passato in vantaggio al 17’ con Pinton. Nel giro di due minuti tra il 22’ e il 24’ i lombardi hanno rimescolato le carte con i gol di Toma su rigore e Zambelli (secondo centro consecutivo). Al 47’ Sala ha fatto prendere il largo ai suoi. I friulani si sono rifatti sotto con Pinton ma ormai era troppo tardi. L’altra sfida da dentro o fuori sorride alla Sicilia che centra il primo successo al torneo rimanendo in corsa per la qualificazione estromettendo le Marche. Il gol decisivo dei siciliani l’ha segnato Bertella al 3’ st.
Girone B: La Toscana travolge per 4-1 l’Umbria e coglie la qualificazione e il primo posto matematico con 70’ di anticipo. Gli umbri partono bene con la firma di Baiano. Nel secondo tempo si scatena la Toscana con la doppietta di Ungheria, il quarto centro nel torneo di Ongaro e la zampata di Nocentini. CPA Trento e Basilicata ce la mettono tutta ma si annullano sullo 0-0.
Girone C: La Liguria compie un bel passo avanti battendo per 2-0 la Sardegna con un gol per tempo, al 5’ Garbagna e al 32’ Caudini. Abruzzo e Veneto frenano impattando sullo 0-0. Le sorti del girone si decideranno negli ultimi 70’.
Girone D: La Calabria fa suo un match combattuto con il CPA Bolzano e sale in testa alla classifica. In 14’ tra il 23’ e il 37’ i ragazzi di Stefano Ferregina piazzano l’allungo vincente con Mollo e Quirino. Ad inizio ripresa Mayr riapre il match ma la Calabria riesce a portarsi a casa tre punti pesanti. Botta e risposta in 3’ tra Puglia e Molise, al gol di Cascella (29’) risponde Fraccio (32’), il risultato non cambia più e matura un pareggio che scontenta entrambe le Rappresentative.
Girone E: Grande equilibrio, dopo due giornate tutte e quattro le squadre sono ancora in corsa per i quarti. Il Piemonte VdA piazza un 2-0 all’Emilia Romagna e si porta in vetta alla classifica con 4 punti. Sapone e Masella sono gli autori delle reti che consegnano i tre punti alla Rappresentativa di Tomino Giorgio. Riscossa del Lazio che dopo il ko della prima giornata torna a sorridere rifilando un secco 2-0 alla Campania con un gol per tempo, al 32’ Crespi e Croci i pieno recupero.

FEMMINILE
Quasi tutto definito nel torneo femminile. Restano solo due posti per completare la griglia dei quarti di finale. Già qualificate Toscana, Veneto, Liguria, CPA Bolzano, Lombardia e Piemonte Valle d’Aosta. Gli ultimi pass per la seconda fase se la giocheranno domani. Nel girone A la contesa sarà tra Umbria e CPA Trento. Più complicata la situazione nel girone D con tre squadre (Lazio, Emilia Romagna e Campania) che ancora possono tentare la conquista del secondo posto.
Nel girone A la Toscana fa bottino pieno e supera l’Umbria con un netto 3-0. I gol tutti nella ripresa: al 65' Martinelli, al 69' ed all’80’ Baroni (il secondo su calcio di rigore). Decisa anche l’affermazione del CPA Trento, che rifila 4 reti alla Basilicata, ferma a 0 punti. Apre le danze al 9’ 9' Planchestainer. A seguire i centri di Chemotti al 29’ e di Slomic al 38’. Al 78' la firma di Conci.
Nel girone B il Veneto conferma la sua leadership battendo 2-1 l’Abruzzo e conquistando in anticipo la qualificazione. Decide la doppietta di Marta Basso che sale così a tre centri in due gare disputate, ribaltando il vantaggio abruzzese siglato al 32’ del primo tempo da Di Tullio.
Nella girone C anche Bolzano ottiene il pass per i quarti. Le altoatesine vincono in rimonta per 4-2 con la Sicilia. Le ragazze di coach Antonella Licciardi partono forte e dopo 20 minuti sono in doppio vantaggio grazie ai gol di Olivieri e Marrone. Nella ripresa Bolzano recupera per poi sorpassare: doppietta di Stockner (doppietta per lei); completano l’opera le reti di Abler e Battaglioli.
Nella gara intergirone B-C la Lombardia si guadagna il passaggio del turno imponendosi 3-0 sulla Liguria. Doppietta di Zangari (un gol su rigore) e centro di Mauri. Al quarto minuto di recupero il gol della bandiera per la Liguria, segnato da Basso.
Nel girone D solo il Piemonte Valle D’Aosta può già festeggiare. Il primo posto è messo al sicuro dal successo per 2-0 sull’Emilia Romagna. Impresa realizzata con una rete per tempo: al 34' va in gol Mellano, al 75' chiude il conto Aloi. Nonostante abbia un solo punto in classifica, anche l'Emilia Romagna ha ancora una chance di passare il turno: per farlo dovrà cercare di battere la Campania (sempre che il Lazio non vinca con il Piemonte Valle d'Aosta). Pareggio per 2-2 tra Campania e Lazio. Le ragazze di mister Lepore passano in vantaggio al 10’ su calcio di rigore trasformato da Illiano. Il Lazio pareggia al 28’ con Cosentino. Nel finale di tempo la Campania torna avanti con Coccia. Il pareggio per la selezione allenata da Anthony Macidonio arriva al 72’, con la marcatura di Di Guglielmo che tiene vive le speranze delle laziali.

FONTE: lnd.it