Almanacco del Calcio Toscano 2019

Torneo delle Regioni 2019 - Tre vittorie e un pari per la Toscana

Inizia bene il Torneo delle Regioni per la Toscana: tre vittorie e un pareggio per le nostre quattro rappresentanti con feste per Juniores, Giovanissimi e Femminile. Un inizio incoraggiante per la Toscana che vuole e deve avere un ruolo di primo piano come spesso è accaduto nella kermesse nazionale organizzata dalla L.N.D. nel Lazio. Ecco i risultati delle quattro categorie della prima giornata (domani la seconda e lunedì la terza e decisiva giornata per il passaggio al turno a eliminazione diretta):

JUNIORES
Nessun pareggio in questa prima giornata, sette le vittorie di misura, tre con due gol di scarto.
Nel girone A i campioni in carica del Friuli VG si prendono i tre punti con la Sicilia grazie al gol di Carlevaris al 33’pt che si conferma con la stessa squadra che ha vinto nella scorsa edizione. Scatta in testa anche la Lombardia che ribalta il risultato con le Marche andate in vantaggio al 12’ su rigore trasformato da Boutlata. I lombardi pareggiano al 19’ con Tocci e segnano il gol vittoria a 7’ dal termine con la firma di Banfi.
Nel girone B la Basilicata regola l’Umbria con un gol per tempo, al 29’pt Bojang e al 37’st Minutiello. Tre punti anche per la Toscana di Gatti che sbaglia un rigore con Diawarà ma al 39’ imprime il marchio vincente con Mazzoni ai danni del CPA Trento.
Bene l’Abruzzo con la Liguria (girone C). I ragazzi di Ugo Dragone prendono il largo con i centri di Cissè e Cellucci, i liguri si svegliano troppo tardi accorciando le distanze in pieno recupero. Bel successo della Sardegna sul Veneto. La rete di Saggia in apertura di match indirizza la gara verso gli isolani, il sigillo di Virdis in pieno recupero mette la ceralacca all’incontro.
La doppietta di Francesco Ingredda nel primo tempo è decisiva per la Puglia che piega un CPA Bolzano capace di rifarsi sotto con Basile. I ragazzi di Tavarilli tengono bene e iniziano il torneo con un successo nel girone D. Sorride anche la Calabria che la spunta di misura sul Molise, decisivo il gol di Crispino al 13’pt.
Nel girone E il Lazio riesce ad avere ragione dell’Emilia Romagna, ci pensa Nicolò Russo in apertura di ripresa a regalare ai suoi tre punti preziosi. La Campania resiste quasi per un tempo poi lascia strada al Piemonte Vda che vince 2-0 grazie alle reti di Bonura (37’pt) e Giraudo (17’st).

ALLIEVI
Avvio a suon di gol nella prima giornata degli Allievi: 31 le reti realizzate. Larghi successi per Veneto, CPA Bolzano e Lazio. In tutto si registrano otto vittorie e due pareggi. 
Nel girone A le Marche battono la Lombardia per 2-1. Succede tutto nella ripresa. Gli allievi guidati da Galizzi passano in vantaggio al 52’ con Braconi. Pareggio immediato della Lombardia dopo appena 3 minuti con Guidi, ma al 5’ di recupero segna il gol della vittoria Pampano. La Sicilia passa per 3-2 sul Friuli Venezia Giulia, ribaltando in extremis la partita. La selezione di Moso passa in vantaggio al 20’ grazie al rigore trasformato da Delle Case, per poi raddoppiare in chiusura di tempo con Msatfi. La Sicilia accorcia le distanze al 51’ con Schimmenti. All’80’ lo stesso Schimmenti firma il pareggio. Di Catania, allo scadere, il gol-vittoria.
Nel girone B l’Umbria s’impone 1-0 sulla Basilicata. A decidere il match è il gol di Celi, siglato al 59’ direttamente su calcio di punizione. Finisce invece 1-1 tra Toscana e CPA Trento. I ragazzi allenati da mister Mannelli passano in vantaggio dopo 3 minuti grazie alla rete di Gaddini. Il CPA Trento trova il pareggio al 67’ con Pellegrini.
Nel girone C il Veneto cala il poker contro la Sardegna. 4-0 il risultato finale in favore dei ragazzi di mister Zanotto. Tre le reti nel primo tempo: al 29’ ed al 36’ va a segno Pompeo, allo scadere sigla il terzo gol Baggio su calcio di rigore. L’ultimo sigillo è di Afi, che realizza in pieno recupero. Successo di misura per la Liguria, che supera l’Abruzzo per 1-0 grazie alla rete di Cassini, siglata al 27’ della prima frazione di gioco.
Nel girone D il CPA Bolzano supera la Puglia per 4-1. La selezione altoatesina passa in vantaggio dopo 6 minuti con Linter. La Puglia risponde al 14’, pareggiando il conto con Mercurio. È di nuovo Linter, al 29’, a riportare avanti Bolzano. Il primo tempo si chiude sul 2-1. Il largo successo si concretizza allo scadere, con le marcature di Schwarz, all’80’, e di Zine Sekali, nel primo minuto di recupero. Successo rotondo per il Molise che batte la Calabria per 2-0. Decide Iannetta, al 66’ su calcio di rigore, ed al 75’ sugli sviluppi di un altro penalty, con ribattuta e tap-in.
Nel girone E il Lazio s’impone 4-2 sull’Emilia Romagna. I ragazzi di Giannichedda partono forte e chiudono il primo tempo sul parziale di 3-0: in gol vanno De Bellis (3’), Carucci (9’) e Buglia (33’). Nella ripresa, subiscono però il ritorno degli avversari che, nell’arco di un due minuti dall’avvio del secondo tempo, accorciano le distanze grazie alla doppietta di Cremonini. Al 49’ il Lazio allunga definitivamente con la rete di De Bellis realizzata sugli sviluppi di un calcio di punizione. Pareggio per 1-1 tra Piemonte Valle D’Aosta e Campania. Risultato maturato tutto nel secondo tempo: vantaggio della Liguria al 60’ con Sall; il Piemonte Valle d’Aosta risponde al 66’ con Petito.

GIOVANISSIMI
Prima giornata all’insegna dell’equilibrio, sei pareggi e tre successi di misura su dieci partite.
La Lombardia scatta subito in testa al girone A superando per 2-1 le Marche grazie ai centri di Di Miceli e Zammelli al 12’pt e 3’st. Le Marche sono rimaste in partita con la firma di Segetti al 20’pt. Sicilia-Friuli Venezia Giulia termina con un risultato ad occhiali.
Nel girone B la Toscana di Chiti fa la voce grossa chiudendo la gara con il CPA Trento nei primi 23’ grazie alla tripletta di Francesco Ongaro. L’Umbria in pieno recupero con il centro di Filippo Marietti fa sua la sfida con la Basilicata.
Nessun successo nel Girone C. Liguria e Abruzzo si annullano sull’1-1, al gol di Traini (10’pt) risponde Bastita che rimette in carreggiata i liguri al 26’st. Stesso risultato tra Veneto e Sardegna. I primi partono a razzo al 1’ con il centro di Perez, i sardi rimettono tutto in equilibrio dopo 11’ con Porcu. Il risultato non cambia più.
Anche nel D come nel C dopo la prima giornata è tutto immutato. La Puglia ci prova in tutti i modi ma non riesce a superare il muro eretto dal CPA Bolzano. Nell’altro match succede tutto nei primi 10’, al 4’ il Molise va in vantaggio con Lombari, dopo 6’ la Calabria pareggia con Passarelli.
Nel girone E dopo la prima giornata l’Emilia Romagna è l’unica squadra che si prende i tre punti. La squadra di Giampaolo Barbieri con il Lazio strappa il successo allo scadere grazie alla firma di Tonziello. Piemonte VdA e Campania non vanno oltre lo 0-0.

FEMMINILE
Cinque vittorie e due pareggi nella prima giornata della categoria femminile. Con la novità delle gare "intergirone". Una soluzione introdotta per consentire a tutte le formazioni di disputare lo stesso numero di partite e di conquistare punti utili per le rispettive classifiche.
Nel girone A l’Umbria parte bene anche nella competizione femminile, vincendo per 3-1 nella gara d’esordio contro la Basilicata. Rastelli apre le marcature al 23’. La selezione lucana pareggia al 50’ con Gallo. Al 71’, su calcio di rigore, l’Umbria torna avanti con Federiconi. Ancora Rastelli, in pieno recupero, chiude il conto. La Toscana di Maccari passa invece per 1-0 sul CPA Trento. Decide l’incontro la rete di Pompignoli, siglata all’11’ del primo temo.
Nel girone B la Liguria batte l’Abruzzo per 2-1. Sono le ragazze neroverdi a passare in vantaggio al 21’ con Primi. La Liguria ribalta tutto nella ripresa. Al 50’ pareggia con Brucci. Il sorpasso finale è opera di Basso.
Nel girone C pareggio per 2-2 tra CPA Bolzano e le campionesse in carica della Lombardia. Botta e risposta tra le due formazioni, con rispettive doppiette di Stockner per Bolzano e Magri per la Lombardia. Nella gara intergirone (B-C) il Veneto s’impone 2-0 sulla Sicilia. In gol Basso e Maschio, con una marcatura per tempo.
Nel girone D il Piemonte Valle D’Aosta travolge la Campania per 5-0. Un solo gol nel primo tempo con Mellano. Le altre quattro marcature nella ripresa con Mellano (su rigore), Zecchino, Gennari e Sala. Pareggio a reti inviolate tra le padrone di casa del Lazio e l'Emilia Romagna.

FONTE: lnd.it

Ultima modifica il Sabato, 13 Aprile 2019 19:54