logo fantaeccellenza

Eccellenza Girone B - Badesse-Poggibonsi 0-3

Dopo sedici anni ritorna il derby tutto valdelsano tra Badesse e Poggibonsi davanti ad un pubblico numeroso e appassionato, che ha assistito ad una gara intensa e ben interpretata da entrambe le squadre: la vittoria è andata alla formazione ospite anche se i locali si sono lamentati molto delle decisioni arbitrali sulla seconda e terza rete dei giallorossi. Dopo una promettente partenza della squadra di casa che annovera anche una velenosa conclusione di Crocetti dalla distanza controllata in affanno da Salvadogi, gli ospiti dopo alcuni affondi si portano in vantaggio: è il 23’pt quando, sfruttando una rimessa laterale, Ceccatelli mette il pallone a centro area dove Marabese è pronto alla deviazione vincente. Gli ospiti dimostrano più dinamismo nella linea mediana del campo ed i biancocelesti sono costretti sulla difensiva concedendo agli avversari diverse occasioni ed esaltando le qualità di Riccobono e Motti che sfiorano il raddoppio in alcune circostanze. Nella ripresa ancora Poggibonsi sugli allori con Miccoli che al 4’st chiama Di Iorio alla deviazione in angolo; sul fronte opposto il Badesse tenta con coraggio di sfondare sulle fasce ma la retroguardia del Poggibonsi non si fa mai sorprendere. Al 20’st la rete del raddoppio degli ospiti matura su un calcio di rigore, concesso dall’assistente del direttore di gara che vede la palla sbattere sul braccio di Alderotti : dopo alcune vibranti proteste dei biancocelesti (il braccio del giocatore era ben attaccato al corpo) sul dischetto va Fatticcioni che trasforma. La squadra di casa si smarrisce ed al 38’st subisce anche la terza rete con Motti che, partito in posizione dubbia, fa fuori Di Iorio in uscita e mette in rete. Nei minuti di recupero si forma una mischia davanti a Salvadogi ed il Badesse va in rete con Bongini ma in questo caso l’assistente dell’arbitro annulla per fuorigioco. Partita avvincente e lottata con ardore dai ventidue in campo, con i giallorossi che hanno fatto valere il loro valore mentre la squadra di casa ha cercato con tutti i mezzi di arginare la superiorità tecnica degli avversari: per i ragazzi di Corbucci resta il rammarico di avere subito due reti in circostanze tutt’altro che chiare.
A fine gara Bifini analizza così la partita:“Voglio partire dalla fine; nel senso che ci sono tanti giocatori che sono subentrati dalla panchina ed hanno espresso giocate positive. Da parte nostra c'è molto lavoro, soprattutto sull'aspetto mentale. Non ci dimentichiamo di nessuno e dobbiamo assolutamente continuare su questa strada: la prestazione è stata umile e concreta. Avevo chiesto ai ragazzi di tenere costantemente alta la concentrazione. Quando c'è una salita mi piace arrivare in cima. Dobbiamo avere la stessa forza delle radici degli alberi che rompono l'asfalto per esprimere un finale di campionato interessante. Sfruttiamo tutti i giocatori nel momento giusto e questa deve essere la forza del Poggibonsi. Oggi devo dire bravi ai ragazzi ma ci sono altre dieci partite da disputare con la stessa mentalità”. Contento del gol (il decimo personale della stagione), l'ex Tito Marabese. “Sicuramente ha un valore importante vincere qui, venire da due partite in una settimana serviva proprio una prova di forza sia per noi stessi sia per stare al passo del Grassina. Ormai mancano dieci partite, nove tolta la pausa. Bisogna pensare ad allenarci ogni giorno e se ci comportiamo come nelle ultime partite ci possiamo togliere delle belle soddisfazioni”.

IL TABELLINO: 0-3
BADESSE (4-3-3): Di Iorio, Lellis, Romani, Alderotti, Cecconi, Bassa (53' Bongini), Mitra, Caponi (69' Redi), Marchi (73' Bandini), Pirone, Crocetti. A disp.: Pupilli, Mannini, Camilli, Resti, Casucci, Cruciani. All.: Alunno Corbucci
POGGIBONSI (4-4-2): Salvadogi, Tafi (89' Ciolli), De Vitis, Fatticcioni, Razzanelli, Ceccatelli, Galbiati, Miccoli, Riccobono (85' Vangi), Motti (85' Zanaj), Marabese (78' Kamberi). A disp.: Raffa, Bracci, Veraldi, Bongini, Ciolli, Cicali. All.: Bifini
ARBITRO: Edoardo Manedo Mazzoni di Prato, coad. da Alfieri di Prato e Meraviglia di Pistoia.
RETI: 23’ Marabese, 65’ rig. Fatticcioni, 83’ Motti.
NOTE: Ammoniti Mitra, Romani, Di Iorio, De Vitis. Angoli 6-9. Recupero 1’+4’.