app almanacco

Eccellenza Girone A - Castelfiorentino-Atletico Piombino 1-0

Vittoria di misura fondamentale del Castelfiorentino sull’Atletico Piombino in una sfida che i padroni id casa non potevano assolutamente sbagliare, altrimenti si sarebbero ritrovati pericolosamente nelle zone basse della classifica. D’altro canto i tre punti avrebbero certamente fatto molto comodo anche all’Atletico Piombino che ha perso invece una grande occasione per risalire la china, anche in virtù degli altri risultati delle squadre in lotta per non retrocedere. A decidere la gara è stato un bellissimo gol di Bianchi al 20’ del primo tempo: si tratta di un’azione personale del numero nove locale, che ha tagliato con grande caparbietà l’area di rigore avversaria e ha lasciato partire un forte diagonale vicino al dischetto del rigore, il quale non ha lasciato scampo all’estremo difensore ospite Giacobbe per la gioia dei tifosi di casa. Un lampo che rappresenta certamente l’azione più bella dell’intero match, il quale non ha regalato poi tante emozioni. La prima grande chance della partita però era stata per l’Atletico Piombino che ha colpito nei primi minuti addirittura l’incrocio dei pali con un tiro di prima intenzione di Rocchicchioli da una trentina di metri su una respinta corta della difesa, la quale è riuscita a liberare definitivamente la propria area solo dopo il legno. Nei primi minuti di gara, infatti, sono stati proprio gli ospiti a partire meglio, ad avere in mano il pallino del gioco e a mettere in difficoltà il Castelfiorentino. I padroni di casa sono invece apparsi più guardinghi anche se, dopo il vantaggio, hanno preso in mano loro le redini del gioco e hanno dimostrato una certa supremazia territoriale per tutto il resto della prima frazione. Alla grande molo di gioco costruita però non hanno fatto da contraltare opportunità per il raddoppio. A fare la differenza è stata forse proprio la fortuna di trovare il vantaggio, cosa che invece non ha assistito l’Atletico Piombino. Se il tiro di Rocchicchioli avesse trovato il bersaglio, saremmo qui a raccontare probabilmente un’altra storia. Anche nel secondo tempo la squadra di Fratini non può di certo ringraziare la dea bendata in quanto Calabrese ha poi colpito la base del palo di testa su un cross laterale al termine di una bellissima ripartenza del Piombino. Gli ospiti non sono così riusciti ad approfittare della dormita della retroguardia locale, unico neo in una gara difensivamente altrimenti perfetta. La ripresa è apparsa comunque più equilibrata e, in generale, a prevalere è stata la paura di non perdere la sfida da parte del Castelfiorentino, così come quella di non subire il raddoppio che ha influito, non poco, sulla prestazione del Piombino. Ne è venuta fuori una gara avara di conclusioni se non fuori misura dalla lunga distanza, a parte le occasioni e il gol già raccontati. Nonostante l’alta posta in palio è stata per fortuna una gara corretta in cui non sono fioccati i cartellini e, per fortuna, non ci sono episodi disciplinari particolari da segnalare.  Tre i cambi per parte che hanno dato più vivacità alla sfida anche se nessuna delle forze fresche è riuscita ad incidere sul tabellino. In classifica il Castelfiorentino è salito quindi a quota 24 punti al nono posto: la squadra di Giglioli si trova ora a sei lunghezze dalla zona play off così come sono sei le lunghezze che la separano da quella dei play out. L’obiettivo della salvezza appare alla portata. Più complicata la situazione dell’Atletico Piombino che occupa invece il penultimo posto della graduatoria con sei punti di vantaggio sul fanalino di coda Sporting Cecina, che pare ormai essere spacciato e condannato alla Promozione. Sono due, invece, i punti da recuperare per evitare i play out: uno di vantaggio per l’Atletico Cenaia, due quelli della coppia composta da Camaiore e Ponte Buggianese a quota 18. Nel prossimo turno la compagine di Fratini cercherà il riscatto tra le mura amiche contro la Pro Livorno Sorgenti, neo promossa l’anno scorso dalla Promozione e capace di essere oggi a quota 33 punti al quarto posto in piena lotta play off, grazie anche alla vittoria casalinga odierna ai danni del San Miniato Basso ottenuta un po’ a sorpresa considerando i valori al 77’ con un gol di Rossi. Non facile nemmeno il prossimo turno del Castelfiorentino che andrà a far visita alla corazzata Cuoiopelli, la quale segue proprio la Pro Livorno Sorgenti al quinto posto, e che avrà tanta voglia di riscattarsi dopo la sconfitta - anche questa abbastanza sorprendente - subita tra le mura del San Marco Avenza in questa diciannovesima giornata del girone A del campionato di Eccellenza. Per entrambe le squadre probabilmente servirà mettere in campo qualcosa in più di quanto fatto vedere nella gara di oggi.

IL TABELLINO: 1-0
CASTELFIORENTINO: Lisi, Pellegri, Sarti G., Agnorelli, Sarti M., Calonaci, Fontani, Riccio (60’ Lacheheb), Bianchi (90’ Giordano), Anichini (75’ Trapassi), Safina. A disp.: Beconcini, Sarti N., Naggar, Cioni, Filippini, Maccianti. All.: Giglioli.
ATLETICO PIOMBINO: Giacobbe, Valente (60’ Zaccaria), Rovai (46’ Hafiane), Campelli, Bartoli, Rocchicchioli, Principe, Quarta (88’ Perillo), Calabrese. A disp.: Rossi, Cecchini, Giuliano, Spigoni. All.: Fratini.
ARBITRO: Masi di Pontedera.
RETE: 20’ Bianchi.
NOTE: Ammoniti Campelli, Quarta. Calci d’angolo 3-4. Recupero 0’+4’.

FONTE: Il Tirreno

Ultima modifica il Domenica, 27 Gennaio 2019 22:14